testata inforMARE Industry & Shipbuilding Review


Latest


Fincantieri sigla un accordo con la compagnia petrolifera russa Rosneft
Joint venture per la progettazione di una nuova tipologia di nave che verrà costruita presso il cluster cantieristico di Zvezda

Joint venture Austal - Jianglong Shipbuilding per la progettazione e costruzione di traghetti veloci in Cina
Le navi saranno destinate al mercato cinese

Il gruppo navalmeccanico sudcoreano DSME annuncia un nuovo piano di riduzione dei costi
Decisa tra l'altro una riduzione fino al 20% dell'importo degli stipendi e un'ulteriore diminuzione del numero dei top manager

STX Offshore & Shipbuilding ha richiesto l'accesso alla procedura di amministrazione controllata
La società starebbe valutando la possibile cessazione dell'attività nei propri cantieri navali

I creditori di STX Offshore & Shipbuilding Co. gettano la spugna
L'azienda navalmeccanica sarà posta sotto amministrazione controllata

STX France venderà il cantiere navale di Lanester alla Kership
La transazione sarà portata a termine in autunno

Rolls-Royce ha sviluppato con Benetti una nuova generazione di propulsori azimutali
È stata progettata per il mercato degli yacht veloci, ma sarà impiegata anche sulle navi passeggeri e sulle imbarcazioni da lavoro

L'ECSA invita Bruxelles a rimuovere gli ostacoli che impediscono ai cantieri indiani di essere inclusi nell'elenco degli impianti di demolizione navale approvati dall'UE
Visita di una delegazione europea agli stabilimenti di Alang. Verhoeven: «abbiamo incoraggiato questi cantieri a richiedere il riconoscimento ai sensi del regolamento UE sul riciclaggio delle navi»


More Articles

News File
Search


Press Review

FORUM
of Shipping and Logistics


Shipbuilding and Shiprepairing Yards

Ship Suppliers

Links


Fincantieri Marine Group ha ottenuto due contratti dall'US Navy

VARD ha reso nota la cancellazione di un contratto di costruzione navale con la Rem Offshore

La statunitense Fincantieri Marine Group (FMG), azienda del gruppo navalmeccanico italiano Fincantieri, ha ottenuto dall'US Naval Sea Systems Command due contratti per la realizzazione di attività di progettazione e analisi relative ad unità della tipologia Landing Craft-Utility (LCU) e ad una nuova classe di Towing, Salvage and Rescue Ship (T-ATS(X)). Relativamente alle future unità LCU il contratto prevede tra l'altro l'individuazione di soluzioni tecniche per ridurre i costi di acquisizione ed esercizio, mentre per le navi ATS(X) è prevista la modifica dell'attuale progetto delle unità destinate a scopi commerciali per adattarle a requisiti fissati dalla Marina statunitense.

Intanto la norvegese VARD, anch'essa società del gruppo Fincantieri, ha reso nota la cancellazione di un contratto di costruzione navale con la connazionale Rem Offshore siglato nel giugno 2014 per la realizzazione di una Offshore Constructioin and Anchor Handling Vessel. La nave, la cui consegna era stata stabilita inizialmente per il primo trimestre del 2016 e successivamente rinviata al primo trimestre del 2018, è attualmente nella fase iniziale della costruzione. La rescissione del contratto comporta un indennizzo nei confronti di VARD. La cancellazione del contatto con VARD fa parte del piano di ristrutturazione del debito della Rem Offshore che ieri, relativamente agli elementi più importanti del programma, ha ottenuto il via libera degli istituti di credito. Il piano prevede di migliorare la liquidità della società di circa 3,6 miliardi di corone norvegesi nell'arco di tre anni e mezzo e di ridurre il suo indebitamento finanziario netto di circa 900 milioni di corone norvegesi entro la fine del 2019. (...)




Mols-Linien ordina due traghetti a Rauma Marine Constructions e Austal

Prima commessa di costruzione navale alla nuova società di Rauma

La società cantieristica finlandese Rauma Marine Constructions (RMC) ha ottenuto dalla compagnia di navigazione danese Mol-Linien un ordine del valore di circa 68 milioni di euro per la costruzione di un traghetto della lunghezza di 158 metri. Si tratta della prima commessa di costruzione navale aggiudicata alla società che è stata costituita nel 2014 per operare il cantiere navale di Rauma in precedenza gestito dalla STX Finland.

La nuova nave, che avrà una capacità di 400 passeggeri ed un garage di 1.500 metri lineari, sarà impiegata sulla rotta che congiunge i porti danesi di Rønne e Køge. La costruzione vera e propria sarà avviata nella prossima primavera e il traghetto verrà consegnato nel giugno 2018.

«Per noi - ha sottolineato il presidente e amministratore delegato di RMC, Heikki Pöntynen - la consistenza del contratto è rilevante e lo è per i nostri fornitori. Il contratto assicura pieno lavoro a RMC per due anni e ci offre la possibilità di sviluppare le attività di costruzione navale a Rauma nel lungo periodo. Inoltre - ha precisato - una quota significativa del valore commerciale della nave andrà a beneficio della comunità finlandese sotto forma di imposte e altri oneri».

Inoltre Mols-Linien ha ordinato la costruzione di un altro traghetto al cantiere australiano Austal Ships, presso il quale è già in costruzione il traghetto KatExpress 3 destinato anch'esso alla compagnia danese che lo prenderà in consegna all'inizio del prossimo anno. La nuova commessa include un'opzione per la costruzione di un'altra nave.

La nuova KatExpress 4, che verrà costruita nel cantiere navale australiano di Henderson, come le gemelle KatExpress 1, KatExpress 2 e KatExpress 3 avrà una capacità di oltre mille passeggeri e 425 autoveicoli. La KatExpress 4 verrà consegnata a cavallo tra il 2018 e il 2019. (...)




Marco Dogliani è stato nominato nuovo direttore tecnico di SEA Europe

Lavorerà su questioni tecniche e ambientali presso istituzioni internazionali ed europee

L'italiano Marco Dogliani è stato nominato nuovo direttore tecnico di SEA Europe, l'associazione che rappresenta gli interessi dei cantieri navali e dei produttori di attrezzature per il settore marittimo d'Europa. Dogliani lavorerà su questioni tecniche e ambientali presso istituzioni internazionali, in particolare presso l'International Maritime Organization (IMO) quale rappresentante della Community of European Shipyards' Associations (CESA), e presso le istituzioni europee, e sarà inoltre coinvolto in progetti e iniziative nel settore della ricerca e dello sviluppo tra cui la piattaforma tecnologica Waterborne dell'UE a partire dal suo avvio.

Dogliani ha lavorato per oltre 30 anni presso la società italiana di classificazione e certificazione RINA ricoprendo incarichi manageriali; ha inoltre rappresentato il ministero italiano delle Infrastrutture e dei Trasporti nell'ambito di vari gruppi di lavoro dell'IMO e di progetti infrastrutturali europei TEN-T ed è stato membro dell'European Sustainable Shipping Forum.

«Dogliani - ha sottolineato il segretario generale di SEA Europe, Christophe Tytgat - apporta alla nostra associazione oltre trent'anni di esperienza professionale e tecnica. Sono molto lieto di dare il benvenuto a Mario in SEA Europe. L'industria europea delle tecnologie marittime trarrà grande beneficio dall'esperienza pluriennale di Mario».

«Questa svolta nella carriera - ha affermato Dogliani - mi offre la grande opportunità di conoscere un altro lato del settore marittimo. Credo davvero che il settore europeo delle tecnologie marittime, con i suoi cantieri navali e i produttori di attrezzature marittime, abbia ancora un ruolo economico e strategico essenziale per l'Europa, per l'economia europea e per il cluster europeo». (...)




Ad Austal ordini per la costruzione di tre traghetti veloci

Un'unità è stata commissionata dalla sudcoreana Seaspovill Co., due dalla filippina Supercat Fast Ferry Corporation

Il gruppo navalmeccanico australiano Austal ha ottenuto ordini del valore complessivo di circa 30 milioni di dollari australiani (22 milioni di dollari USA) per la costruzione di tre traghetti veloci. Un ordinativo del valore di circa 16 milioni di dollari australiani è stato emesso dalla sudcoreana Seaspovill Co. per la costruzione di un traghetto della lunghezza di 50 metri in grado di trasportare 450 passeggeri sino alla velocità di 40 nodi. Il nuovo catamarano, che sarà costruito nel cantiere filippino di Balamban del gruppo Austal, sarà consegnato nel giugno 2017.

Un altro ordine del valore di 13 milioni di dollari australiani è stato emesso dalla filippina Supercat Fast Ferry Corporation (SFFC) per la costruzione di due catamarani della lunghezza di 30 metri in grado di trasportare ciascuno 300 passeggeri sino alla velocità di 25 nodi. Anche queste navi verranno consegnate nel giugno del prossimo anno. (...)


   




Piazza Matteotti 1/3
16123 Genoa (I)
phone: +39.010.2462122
fax: +39.010.2516768
e-mail